L’Atlético de Madrid vince la II edizione del Venice Champions Trophy.

L’Atletico Madrid è campione del II Venice Champions Trophy dopo aver battuto per 3-1 in Finale il Benfica al termine di 50 minuti di gara esaltanti all’insegna del grande calcio al “Chiggiato” di Caorle.

PRIMO TEMPO L’Atleti parte forte e si rende subito pericoloso in più occasioni con Franco Ruiz e il solito Ivan Morcillo: bravo Vieira a farsi trovare pronto. I Colchoneros si rendono pericolosi e colpiscono due legni uno dietro l’altro: primo Morcillo con un gran colpo di testa, poi Arza Boyero direttamente su punizione. Conclusioni che finiscono sul palo. Poi il gol degli spagnoli: Vieira si fa scappare la sfera in area, Morcillo non perdona e insacca. Benfica pericoloso in particolar modo con tiri da fuori che non creano grattacapi a Utrero fatta eccezione per l’invenzione di Gonçalo Moreira: destro splendido da lontano a girare e palla sulla traversa.

SECONDO TEMPO Nella ripresa ancora Atleti e ancora Morcillo che con un colpo di testa manda alto non di molto. Utrero imita il collega, sbaglia e regala a Ferreira il raddoppio a porta vuota. Gli spagnoli non ci stanno e rispondono in più salse trovando ancora una volta il legno: a colpire il palo con una girata è Franco Ruiz. Vieira e Utrero compiono miracoli da una parte e dall’altra ma il numero 1 del Benfica non può nulla sulla deviazione di Gonçalo Moreira sugli sviluppi di un piazzato potente e rasoterra di Arza Boyero. Atletico nuovamente in vantaggio, Benfica all’assalto ma nulla può fermare il niño Morcillo che insacca l’1-3 definitivo allo scadere portando in trionfo i suoi.

E’ festa per l’Atletico Madrid, è festa Colchoneros, è festa Morcillo che porta a casa il titolo di Capocannoniere. E’ festa del calcio, perchè indipendentemente da chi ha vinto, una cosa è certa: un domani i ragazzi passati dal Venice Champions Trophy li ritroveremo nei migliori palcoscenici d’Europa e del mondo. Una vittoria per tutti noi.

Coaching Italia Cyberia Agency