Gli occhi del mondo sul Venice Champions Trophy, e non solo dalle due tribune dello Stadio “Chiggiato”. Il torneo andato in scena una settimana fa e per il quale hanno lavorato diverse persone nell’area comunicazione e quasi 40 unità per la messa in onda, la produzione e la post produzione video, ha avuto un risalto mediatico importante, con numeri esaltanti che confermano ancor più il prestigio della competizione migliore al mondo dedicata a ragazzi under 11.

Partendo dall’Italia dove la tv dello sport nazionale, Sportitalia, ha proposto 6 ore di messa in onda del torneo, di cui 5 in diretta, con circa 650 mila spettatori totali collegati, prima di varcare i confini dove un altro grande risultato è stato raggiunto dal meglio che si è visto sul campo proposto da Goal.com visto da quasi 600 mila utenti su Facebook. Fino all’Argentina dove l’esperienza italiana dei giovani del River Plate è stata raccontata da La Pagina Millonaria, San Juan 8 e Diario La Vanguardia. In Svizzera Ticino News ha raccontato l’impresa del Lugano, arrivato 4° nel torneo. Tornando poi al nostro stivale dove Calciomercato.com ha “aperto” il torneo facendo un focus sui figli d’arte in campo, prima della stampa locale del Triveneto e dei portali online dedicati alle singole squadre che, in particolare a Roma, hanno seguito Mattia Almaviva e compagni.

Diverse società partecipanti, inoltre, hanno reso nota ufficialmente la presenza dei propri giovani a Caorle: la Juventus, il Benfica e non solo hanno sfruttato i propri canali per raccontare l’esperienza dei propri ragazzini attraverso materiale prodotto dallo staff del torneo.

Un grande risultato è stato ottenuto anche dai canali ufficiali del torneo, a partire dal sito web www.venicechampionstrophy.com che ha sfiorato le 85.000 pagine viste, in costante aggiornamento LIVE con risultati, classifiche, accoppiamenti e contenuti editoriali. Più di 75.000 sono le visualizzazioni totali collezionate dal canale You Tube dove sono presenti highlights, interviste e report speciali sulle avventure dei ragazzi partecipanti.

Arriviamo infine ai profili social del Venice: a partire da Facebook dove ogni post condiviso è stato raggiunto da più di 5.000 utenti con una media di 130 reazioni a post. 524.000 le persone raggiunte totalmente, ovvero che hanno visto almeno un contenuto pubblicato, mentre 15.000 quelle che hanno visualizzato la pagina. E infine Instagram dove 11.215 utenti hanno seguito quanto pubblicato dal profilo ufficiale del torneo attraverso anche l’hashtag #venicechampionstrophy.

Coaching Italia Cyberia Agency